BISCEGLIE

Il Bisceglie s'arrende a un Potenza più determinato

La rete di Ricci nel primo tempo ha deciso il match del "Viviani". La Paganese rosicchia un punto agli stellati

25.03.2019 16:18

Un confronto ostico come nelle attese per il Bisceglie, pur se incerto fino al fischio di chiusura. Le ambizioni del Potenza di consolidare la posizione in ottica playoff, opposta alle speranze dei nerazzurri di proseguire la striscia di risultati positivi e conquistare punti preziosi in ottica salvezza, hanno messo in palio una posta di rilievo in questa fase del campionato. L'ha spuntata la compagine rossoblu di mister Giuseppe Raffaele che si è imposta di misura sul team stellato.

Mister Rodolfo Vanoli ha schierato i suoi col 3-5-2, dando spazio nel reparto offensivo al tandem Jovanovic-Scalzone; fuori Starita e Cuppone, mentre ha registrato la sua terza presenza in maglia nerazzurra il portiere Brian Vassallo che ha sostituito Michele Cerofolini, impegnato con la nazionale Under 20.

La prima frazione di gioco è stata tutta a senso unico a favore del Potenza. I padroni di casa hanno avuto la prima vera chance di sbloccare il risultato al 2°: sugli sviluppi della punizione calciata da Emerson dalla trequarti, Di Somma non ha impattato la sfera da distanza ravvicinata da Vassallo. Nei primi minuti di gioco i lucani hanno gestito in maniera eccellente il possesso palla, creando numerose azioni offensive, sventate da un prodigioso Vassallo.

Il Bisceglie ha cercato di reagire all'ottima partenza lucana con le iniziative di Giron, che all' 11° ha conquistato il primo calcio d'angolo a favore dei nerazzurri, su cui è intervenuto Ioime, successivamente, in presa sicura. Il Bisceglie ha provato ad alzare il baricentro ma i tentativi offensivi pugliesi sono stati intercettati dalla difesa rossoblu. Al 13° Bangu ha cercato di servire Jovanovic, anticipato da un avversario e cinque minuti più tardi Mastrilli è stato fermato sull'out di sinistra da Di Somma. Pronta la reazione dei potentini che al 19° hanno impegnato Vassallo, bravo a respingere un'inzuccata di França da posizione ravvicinata. Il Potenza ha messo in difficoltà il Bisceglie e al 28° è passato in vantaggio con il tap-in di Manuel Ricci, lesto a intercettare la corta respinta di Vassallo sul precedente colpo di testa di França.

Conquistato il vantaggio, la formazione di Raffaele ha continuato a gestire l'andamento del match senza subire particolari iniziative offensive biscegliesi. Al 39° sono ancora i rossoblu a rendersi pericolosi: Lescano è stato abile a liberarsi di Markic, ha percorso 40 metri palla al piede e si è proiettato verso l'area ospite ma il suo cross è stato respinto in angolo. Sul finire del primo tempo il Potenza ha sfiorato il raddoppio con la traversa di Giosa, sugli sviluppi di un calcio d'angolo. I viaggianti hanno provato a prendere respiro e a reagire al 43° con un cross di Longo, su cui, però, Scalzone non è riuscito ad intervenire.

Nel secondo tempo mister Vanoli ha sostituito Bangu con Starita, modificando l'assetto tattico del Bisceglie, passato al 3-4-1-2. La scelta effettuata dal tecnico nerazzurro ha indotto il Bisceglie a manifestare un atteggiamento più intraprendente. Infatti al 56° Emerson è riuscito a sventare un'azione personale di Tricarico, pronto a calciare dall'interno dell'area rossoblu. Al 64° Risolo ha concluso alto sulla traversa. Gli ospiti hanno provato a pareggiare i conti ma il Potenza di mister Raffaele ha gestito in maniera responsabile e cauta l'andamento del match sino al termine della gara.

POTENZA-BISCEGLIE 1-0

Potenza: 22 Ioime, 3 Panico, 5 Dettori (dal 53° 23 Coppola), 7 Coccia, 9 França, 14 Giosa, 18 Ricci (dal 71° 8 Piccinni), 25 Ramos, 26 Di Somma, 28 Lescano (dal 63° 10 Murano), 30 Guaita. Allenatore: Giuseppe Raffaele. A disposizione: 1 Breza, 12 Mazzoleni, 6 Sepe, 11 Matera, 15 Sales, 19 Di Modugno, 21 Genchi, 24 Bacio Terracino, 29 Sebastiano Longo.
Bisceglie (3-5-2): 22 Vassallo, 3 Mastrilli, 5 Markic, 8 Parlati (dal 62° 23 Giacomarro), 15 Leonardo Longo, 18 Triarico, 19 Risolo, 20 Jovanovic (dal 74° 9 Dhjolou), 21 Scalzone (dal 62° 11 Cuppone), 24 Bangu (dal 50° 10 Starita), 28 Giron. Allenatore: Rodolfo Vanoli. A disposizione: 27 Ndiaye, 2 Calandra, 4 Bottalico, 6 Maccarrone, 7 Dellino, 14 Camporeale, 17 Cuomo, 25 Casella.
Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino.
Assistenti: Giuseppe Mansi di Nocera Inferiore e Giuliano Parrella di Battipaglia.
Rete: 28° Ricci.
Note: spettatori paganti 3412, abbonati 1638, incasso 35.390,76 euro. Ammoniti: Risolo (61°), Giacomarro (65°). Calci d'angolo 8-6.

L'Unione acciuffa il pari nel recupero. Punto prezioso
Il giudice sportivo ferma Giacomarro