UNIONE

L'Unione si arrende al Gallipoli

L'uno-due dei giallorossi a inizio gara condanna gli azzurri al quattordicesimo stop stagionale

Luca Ferrante
18.03.2019 17:16

L'Unione non conquista il primo successo esterno dell'annata. Allo stadio "Bruno" di Gallipoli le due reti dei padroni di casa, realizzate all'11° e al 13°, hanno fatto incappare gli azzurri nel quattordicesimo stop stagionale. In classifica rimane a due lunghezze il gap fra il team biscegliese e il Mesagne per accaparrarsi il primo posto utile per non disputare il playout retrocessione.

Mimmo Di Corato non ha potuto contare su Sebastiano Binetti e Carmine Marinaro, entrambi fermati dal giudice sportivo. Novità Lullo fra i pali, ripreso dopo un lungo infortunio, e De Giosa. Grazioso, De Giosa e Palumbo hanno composto la difesa a tre, a centrocampo invece spazio a Quacquarelli, Quercia, D'Addato, Petrachi e Paolillo. Coppia d'attacco formata da Ingredda e Triggiani.

Al primo acuto del match (11°) si è concretizzato il vantaggio dei giallorossi: calcio piazzato battuto da Sansò, Lullo ha respinto sul corpo di Grazioso che l'ha spedita nella porta sbagliata. Tanta sfortuna per gli azzurri che non hanno risposto subendo anche il raddoppio dopo due minuti con Portaccio che ha sfruttato nel migliore dei modi il cross di Alemanni. Al 18° Paolillo ha sfiorato il gol del 2-1, stavolta Passasseo si è superato con una splendida parata in corner.

Non sono mancate le occasioni nella seconda parte del primo tempo sia da una parte che dall'altra. Il tiro di Sansò da posizione centrale è finito sull'esterno della rete mentre la semirovesciata di Triggiani ha trovato l'intervento sulla linea di Gubello, che ha allontanato il pericolo. Prima dell'intervallo mister Di Corato ha sacrificato Petrachi per mandare in campo De Mango passando da un 3-5-2 a un offensivo 4-3-3.

Nella ripresa la conclusione di Triggiani, a tu per tu con l'estremo di casa, è terminata di un soffio a lato. Al 62° l'intervento provvidenziale di Quacquarelli ha evitato il tris del Gallipoli con Alemanni, ben servito da Romano. Il team biscegliese non ha mollato nemmeno nei minuti finali: il colpo di testa di Quercia non ha sorto l'effetto sperato è stata l'ultima occasione degli azzurri.

Nel prossimo turno, in programma domenica 23 marzo, l'Unione ospiterà l'Atletico Vieste nel match della 28esima giornata. Fischio d'inizio alle ore 15:00.

GALLIPOLI-UNIONE CALCIO BISCEGLIE 2-0

Gallipoli: Passaseo, Ruberto, Gubello, Casalino, Greco, Sansò, Alemanni (dal 74° Martena), Portaccio (dal 46° Levanto), Romano, Maiolo, De Leo (dal 63° Iurato). Allenatore: Claudio Luperto. A disposizione: Melissano, Marzano, Epifani, Alemanno, Tricarico, Santomasi.
Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Quacquarelli, Quercia, Grazioso (dal 59° Bufi), De Giosa, Palumbo, D'Addato (dal 66° Del Giudice), Petrachi (dal 32° De Mango), Ingredda, Triggiani, Paolillo. Allenatore: Mimmo Di Corato. A disposizione: Di Bari, Losacco, Bruno, Accettura, Evangelista, Albrizio.
Arbitro: Federico Paladini di Lecce.
Assistenti: Nicola Ostuni e Giuseppe Magnifico di Bari.
Reti: 11° Grazioso (autogol), 13° Portaccio.
Note: ammoniti: Triggiani, De Giosa.


ECCELLENZA PUGLIESE - 27ª giornata
Brindisi-Fortis Altamura 2-0
Alto Salento Avetrana-Terlizzi 1-1
Alto Tavoliere San Severo-Mesagne 2-0
Atletico Vieste-Molfetta Sportiva 4-1
Corato-Otranto 0-0
Gallipoli-Unione Calcio Bisceglie 2-0
Molfetta Calcio-Casarano 2-4
Vigor Trani-Barletta 1-0


CLASSIFICA
Casarano 65; Brindisi 58; Fortis Altamura 48; Barletta 47; Gallipoli 44; Atletico Vieste 42; Vigor Trani 38; Molfetta Calcio 36; Otranto 35; Corato 34; Alto Tavoliere San Severo 31; Mesagne 29; Unione Calcio Bisceglie 27; Terlizzi 25; Alto Salento Avetrana 16; Molfetta Sportiva 11.

Il Don Uva va avanti ma il Martina è troppo affamato
Nessun gol fra Bisceglie e Siracusa ma la salvezza è dietro l'angolo