UNIONE

Unione, trasferta ostica sul campo del Mesagne

Scontro diretto importante allo stadio "Alberto Guarini"

Bartolo Pasquale
26.01.2019 12:00

Dimenticare la sconfitta interna con la Fortis Altamura e tentare di bissare il successo dell'andata; sono queste due le prerogative fondamentali per l'Unione Calcio Bisceglie in occasione della prossima sfida di campionato con il Mesagne.

Il collettivo gialloblu di mister Ribezzi è stato rivoluzionato dal mercato di gennaio in virtù degli innesti di Saliou, Politi, Castano, Gallù e del portiere Maraglino, quest'ultimo vero mattatore nelle ultime sfide con tre calci di rigore neutralizzati.

È proprio la difesa ad essere il punto di forza del gruppo messapico, con appena 21 gol subiti a cui fa fronte una sterilità offensiva che le ha consentito di assumere temporaneamente la maglia nera di peggior attacco del campionato: tredici gol fatti a cospetto dei ventisette per i biscegliesi di mister Mimmo Di Corato.

Ed è proprio sulla solidità difensiva che la formazione azzurra dovrà puntare per cercare di ripartire in questa Eccellenza pugliese, con il fine di rimuovere quel fastidioso "zero" ancora fissato nella sezione vittorie esterne.

Nella sfida fra le due compagini mancherà solamente Galasso nelle fila brindisine, fermato per un turno dal Giudice sportivo. Nessuna, al momento, defezione tecnica o per motivi fisici.

Il fischio d'inizio delle ore 15:00 di domenica 27 gennaio allo stadio "Alberto Guarini" di Mesagne sarà affidato al signor Luca Vittoria di Taranto supportato dagli assistenti da Federico Favilla di Foggia e Giuseppe Magnifico di Bari.

Luca Mosti rafforza il pacchetto arretrato degli stellati
Bisceglie-Viterbese Castrense: i convocati