BISCEGLIE

Vittoria Sasso solidale col Bisceglie: «Non è giusto cambiare le regole in corsa»

Il sindaco Angarano: «Al lavoro per trovare soluzioni sugli stringenti requisiti relativi allo stadio»

Vito Troilo
05.04.2019 19:49

«Cambiare le regole in corsa può rivelarsi penalizzante nei confronti di chi investe per mantenere una squadra nel calcio professionistico. L'amministrazione comunale, pur rispettando l'autonomia e l'autorevolezza della Figc, esprime vicinanza all'A. S. Bisceglie srl, danneggiata dalle modifiche al regolamento dei playout assunte a cinque giornate appena dal termine del campionato di Serie C». Lo ha dichiarato l'assessore allo sport del comune di Bisceglie Vittoria Sasso commentando quanto emerso a seguito dell'assemblea di Lega Pro di martedì 2 aprile.

«Da parte nostra siamo comunque al lavoro per trovare soluzioni utili a far fronte agli stringenti requisiti imposti per il "Gustavo Ventura"» ha sottolineato il sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano. «Dovremo puntare su una collaborazione pubblico-privato con la possibilità di affidare la gestione dell'impianto ai privati attraverso il project financing. È problematico per il nostro comune sostenere la spesa stimata per potenziare il sistema di illuminazione dello stadio» ha rimarcato il primo cittadino.

«Non è quindi una questione di volontà, perché quella non manca affatto visto che la città ha a cuore le sorti del Bisceglie calcio. Ma, come ha giustamente rilevato anche Nicola Canonico, le amministrazioni comunali sono chiamate ad affrontare tante emergenze, che riguardano anche servizi essenziali. Per questo i vincoli imposti dalla Lega Pro, in assenza di deroghe, appaiono critici. In ogni caso ribadiamo la totale apertura al dialogo e la volontà di trovare soluzioni per superare i problemi per il bene del Bisceglie calcio, patrimonio della città» ha concluso il sindaco Angarano.

Trasferta vietata ai tifosi del Brindisi per il match sul campo dell'Unione
Bisceglie in viaggio verso Catania. I convocati